Carrello degli acquisti (0) 0 Carrello degli acquisti

Il carrello non contiene articoli.

GRAZIE! LA LISTA DEI TUOI PREFERITI È STATA AGGIUNTA AL CARRELLO

Vai al carrello
SOTTO I RIFLETTORI
© Shutterstock

3 motivi per cui è normale avvertire una maggiore stanchezza

Nutrizione e Benessere

Tutti stiamo cercando di fare i conti con una nuova normalità. Ecco perché non bisogna confondere una sensazione di spossatezza e minore produttività con la pigrizia

Ognuno sta cercando il proprio modo particolare per affrontare l'isolamento o lavorare di più da casa. Ci basta accedere a uno qualsiasi dei nostri profili social per essere letteralmente travolti da una miriade di strategie messe in pratica dagli altri: c'è chi fa la maratona in giardino, chi inforna pane artigianale a lievitazione naturale, chi realizza intricati calendari per la didattica a distanza distinguendo i figli in base al colore e chi invece si dedica a imparare qualcosa di nuovo, ad esempio un'altra lingua. Sbirciando le bacheche di tutti i tuoi contatti, è facile avere la sensazione di non fare abbastanza. Soprattutto in quelle giornate in cui già alzarsi dal letto la mattina sembra un'impresa. Vogliamo però svelarti il segreto che gli altri non condividono online: è assolutamente normale sentirsi stanchi e demotivati in questo periodo. Gli esperti infatti confermano che è più probabile avvertire una sensazione di affaticamento durante il periodo di isolamento. Abbiamo quindi raccolto tre ragioni scientifiche per cui è probabile sentirsi più stanchi e cosa fare per contrastarle.

1. L'insonnia da isolamento è comune

Molte persone hanno sempre più difficoltà a dormire profondamente in questo periodo di pandemia globale. E meno si dorme, più stanchi ci si sente durante la giornata. In un recente articolo, la dottoressa Seema Khosla, specialista in medicina del sonno, ha detto "abbiamo notato un aumento delle persone che lamentano preoccupazione, ansia... e insonnia".

Se fai fatica a scaricare le tensioni e prendere sonno, uno dei nostri consigli preferiti è provare una tecnica di rilassamento come la meditazione. Ci sono molte App che ti possono aiutare a orientarti tra le diverse tipologie di meditazione.

2. Più tempo passi davanti allo schermo, meno riposante è il sonno

Con la sospensione delle normali attività, molte persone trascorrono molto più tempo davanti al telefono, al computer e alla TV. Anche se è forte la tentazione di guardare il telegiornale o di scorrere le notizie sui social prima di andare a letto, proprio questa abitudine potrebbe essere il motivo per cui non riesci a dormire bene. Secondo The Sleep Foundation , l'esposizione alla luce blu emessa da questi schermi può ritardare il rilascio della melatonina, l'ormone che induce il sonno, aumentare la sensazione di allerta e riprogrammare il ritmo circadiano del nostro organismo (ovvero il nostro orologio interno) su un orario successivo.

Se hai difficoltà a dormire sonni tranquilli, perché non provi a importi un limite per l'uso degli schermi? Spegni tutti gli schermi almeno 60 minuti prima di andare a letto. Prova invece a conciliare il sonno con un buon libro.

3. Potresti avere un calo di produttività

Come abbiamo accennato prima, a giudicare dai social, sembra che tutti gli altri stiano utilizzando in modo produttivo il loro tempo. Tutti questi contenuti possono risultare incredibilmente opprimenti e lasciarti la sensazione di non fare abbastanza. Però non devi mai dimenticare che si tratta solo dei meccanismi di adattamento degli altri. È normale sentirsi sopraffatti. Ed è giusto affrontare questa nuova normalità secondo la propria personalità.

Il nostro consiglio qui è semplice: non porti aspettative non realistiche. Anzi, vivi alla giornata e riempi il tuo tempo con attività che ti fanno sentire felice. E se questo significa fare un puzzle per l'intera giornata, va benissimo.

Quindi ricordati, è normalissimo sentirsi più stanchi del solito in giornate come queste. Sii paziente con te stesso e prima di quanto immagini inizierai a sentirti meglio.

Stiamo utilizzando dei cookie per migliorare la tua esperienza sul nostro sito. I cookie sono dei file memorizzati nel browser e vengono usati dalla maggior parte dei siti web per personalizzare la tua esperienza sul web.

Continuando a usare il nostro sito web senza modificare le impostazioni, accetti il nostro utilizzo dei cookie.

Accetto